Scogliere e sabbia candida da San Nicola Arcella e Scalea, Diamante e Amantea fino alla Costa degli Dei

Tanti, tantissimi sono i chilometri di costa che orlano la Calabria: 780, che a contarli tutti viene il capogiro pensando a scogliere spettacolari che si alternano a spiagge di sabbia candida profumata da vigneti, aranceti e uliveti, ai paesi aggrappati ai monti che guardano il litorale spesso preso a schiaffi dal vento e dalle onde.

Da nord a sud la costa tirrenica è un rincorrersi di falesie, terrazzi marini, grotte dai nomi fantasiosi, archi e ponti di roccia, lunette di sabbia e scogliere che accolgono lecci, eriche, lentischi e mirti. Ecco la prima parte, da Praia a Mare a Pizzo (province di Cosenza e Vibo Valentia): nelle prossime settimane continueremo il giro delle coste calabre, continuate a seguirci!

PARTENZA: ORE 09.55 - RIENTRO: ORE 13.00 (Circa)
Partenza dalla spiaggia di San Nicola Arcella (lido S. Nicola), si visita la costa di Scalea, si ritorna verso l'Arcomagno (San Nicola Arcella), dove si effettua una breve sosta per un bagno nelle acque fresche e cristalline della grotta, nella quale si può bere l'acqua dolce della sorgente naturale che si trova sul lato destro. Si riparte per l'Isola di Dino di Praia a Mare dove potrete ammirare la suggestiva "grotta del Leone" e la "grotta Azzurra" che prende il nome dai colori riflessi sulle pareti.

Il Museo del cedro, creato e gestito dal Consorzio del cedro di Calabria, si trova a S. Maria del Cedro in uno splendido opificio del XV-XVI secolo, conosciuto col nome di Carcere dell'Impresa. Il consorzio offre un servizio completo.

Estate tempo di scoperte, tempo di villeggiature e quale miglior modo per osservare le bellezze naturalistiche che Madre Natura ci offre.

La migliore stagione per la rigogliosa e suggestiva terra di Calabria rimane appunto l’estate. I caldi colori del sole e del mare tingono di meraviglia le zone più suggestive di questa terra.

Vai all'inizio della pagina